Ultima modifica: 26 Marzo 2015
ICS "Marco D'Oggiono" di Oggiono > Scenari di guerra e di pace sulle nostre Alpi con lo scrittore Stefano Ardito.

Scenari di guerra e di pace sulle nostre Alpi con lo scrittore Stefano Ardito.

Lo scrittore Stefano Ardito, autore del libro “Alpi di guerra e Alpi di pace”, gradito ospite alla Scuola secondaria.

Nell’ambito della manifestazione Leggermente, e’ stato nostro gradito ospite lo scrittore e giornalista Stefano Ardito, autore del libro “Alpi di guerra, Alpi di pace”, nonché firma tra le più note del giornalismo di montagna e di viaggi italiano ; i suoi documentari sono stati messi in onda per vent’anni da Rai 3 nel programma Geo & Geo. Oggi scrive per Il Messaggero, Meridiani e Montagne, Qui Touring ed altre testate.
Ai nostri ragazzi delle classi terze, l’autore ha proposto un viaggio sulle Alpi dove un secolo fa, nel conflitto della Grande Guerra, milioni di ragazzi hanno combattuto battaglie in alta quota tra pareti di roccia e ghiaccio, scontrandosi con un nemico così vicino e così umano da non sembrare così ostile…
Oggi, mentre le trincee del Fronte occidentale e del Carso sono tornate ad essere un paesaggio di pace, dove è meraviglioso fare escursioni, le Alpi centrali ed orientali sono diventate un museo all’aria aperta.
Museo che ricorda il sacrificio di tanti giovani, la cui memoria va conservata e tramandata alle giovani generazioni affinché la pace in Europa e nel mondo sia sempre un obiettivo da perseguire.
Le fotografie dei soldati impegnati sulle nostre montagne hanno avuto il pregio di dare volto ai tanti soldati anonimi che hanno combattuto e perso la vita nel grande conflitto.

guerra2                      Stefano Ardito




I cookies ci aiutano a migliorare il sito. Questo sito utilizza cookies tecnici ed analitici ed utilizzandolo accetti i cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi